La mia prima volta con un trans

...era una vita che avevo questa fantasia e questa sera sarebbe divenuta realtà...



Avevamo concordato tutto per bene via mail, così quando arrivo nel bar sotto casa tua ti avvicini e mi abbordi, chiacchieriamo per 10 minuti e poi mi inviti a seguirti su da te... io mi alzo insieme a te ed usciamo insieme, entriamo nell'androne del condominio e lì mi spingi in un angolo dell'atrio e infili la tua lingua nella mia bocca a forza... stringendomi la mani con le tue e spingendomi contro il muro... poi mi rigiri ed infili la tua mano dietro i miei pantaloni dove trovi un guinzaglietto che ho preparato per te... lo afferri e tenendo la mano innocentemente metà dentro i pantaloni mi riaccompagni fuori dal portone dove facciamo un giretto guardando le poche vetrine presenti... potremmo sembrare una coppietta, nessuno vede il guinzaglietto che tu ogni tanto strattoni insieme al mio cazzo... che si stà indurendo... dopo aver fatto il giro dell'isolato mi trascini dentro il condominio, chiami l'ascensore, e con uno strattone mi trascini dentro facendomi camminare all'indietro, faccio un pò di resistenza ma a poco vale... mentre saliamo tiri il guinzaglio verso l'alto costringendomi in punta di piedi e mi penetri la bocca con la tua lingua...



Arriviamo al piano, anche questa volta mi costringi a camminare all'indietro sempre trainandomi con il guinzaglietto... apri la porta e mi trascini lentamente dentro il tuo regno dove per 4 ore sarò in tua balia... sono eccitato come non mai ma anche preoccupato... mi trascini al centro del soggiorno dove hai preparato una carrucola con un gancio a cui assicuri il guinzaglietto e lentamente fai salire il gancio fino a costingermi in punta di piedi... poi inizi a spogliarmi, mi togli i pantaloni le calze, le mutande la camicia e la maglietta... sono nudo come mi vuoi ed appeso per i coglioni... vai in camera da letto e ne torni con gli attrezzi... prendi la pompa per il cazzo e me lo infili dentro mettendolo in tiro, poi mi infili un gag ring in bocca per tenermi la bocca sempre aperta... lasci scendere in gancio e afferri il guinzaglietto costringendomi a mettermi in ginocchio faccia a terra... mi leghi le caviglie tra di loro strettamente e le mani dietro la schiena con un paio di manette...



...adesso che sono pronto puoi iniziare la serata... mi prendi per i piedi usando la corda con cui me li hai legati come maniglia e mi trascini verso una comoda seduta, ti accomodi e mi trascini verso di te sollevandomi per i piedi fino a far giungere il mio bacino sopra le tue ginocchia, mi blocchi tra le tue ginocchia come in un panino non dimenticando di mettermi un piede sulla faccia indifesa ed allunghi la mano sul tavolino dove raccogli un lubrificante... ho le mani legate dietro la schiena, sono a testa in giù e con un braccio mi blocchi le gambe piegandomi quasi in due sulla tua gamba... con l'altra mano inizi ad ispezionare per bene il mio ano dentro e fuori ripetutamente e lo prepari per inserirvi un dildo vibrante...



Dopo qualche minuto di massaggio sento che stai per sfondarmi il culo con il tuo dildo... lo prendi e lo avvicini al mio sedere, lo fai scorrere lungo le natiche fino a che posizioni la sua cappella sintetica sul mio buco e prima che io possa mugugnare qualcosa inizi a penetrarmi lentamente fino a far toccare le palle sintetiche con il mio culo... adesso mi lasci andare e cado per terra... mi rivolti a pancia sotto ed accendi il vibratore, dopodichè mi rimetti a pancia sopra e mi trascini sempre per i piedi fino alla carrucola dove hai fissato alcune corde che mi fai passare in vita e sotto le spalle per sollevarmi comodamente... inizi a sollevarmi, lentamente sento le corde fare presa sul mio corpo ed inizio ad alzarmi lentamente ma inesorabilmente... so cosa mi aspetta... c'è una sedia di fronte alla mia testa... mi hai sollevato appena poco sopra la sedia quando ti fermi... ti siedi davanti a me ed inizi con i tuoi piedi e tormentarmi la faccia... poi mi serri la faccia tra i piedi e la avvicini al tuo sesso, sento le tue gambe cingermi dietro la nuca e spingermi a fondo (insieme alle tue mani) il tuo cazzo in gola... lo sento indurirsi, sono inerme, non riesco a muovere un muscolo, sento i tuoi talloni scorrere sulla mia schiena mentre le tue cosce stringono sempre più... sento salire la tua eccitazione... ho il cazzo in tiro come non mai mentre il vibratore mi consuma la prostata... inizi a mugolare... ormai la mia testa deve essere completamente scomparsa tra le tue mani e le tue cosce... finchè non ti sento venire dentro il profilattico color carne che indossi...



Sono esausto... non so quanto tempo sia passato ma adesso arriva la seconda parte... ti alzi e vai a lavarti in bagno lasciandomi lì appeso come un salame... quando torni profumi di pulito... armeggi con il paranco e mi fai salire ancora un pò, fino a che i miei piedi non toccano più terra... sono completamente sospeso e questo aumenta a dismisura la mia eccitazione... spegni il vibratore e lo estrai... ti avvicini con il tuo cazzo alla mia bocca e me lo rimetti dentro aspettando che scopandomi la bocca ti torni l'erezione... la sento, la tua eccitazione torna a crescere mentre l'asta mi scorre sulla lingua... quando sei al momento giusto ti posizioni dietro a me, impugni i miei fianchi e me lo infili dentro iniziando a muoverti sinuosamente avanti e indietro fino a che sento salire anche la mia eccitazione... inizio a mugolare anch'io mentre tu mi monti sempre più selvaggiamente fino a che hai un orgasmo...

...la serata è finita, mi liberi e mi accompagni in bagno dove mi faccio la doccia, mi rivesto e dopo averti salutata mi avvicino alla porta... ma prima che riesca ad aprirla ti avvicini a me e mi spingi contro la porta, sei ancora nuda e sento il tuo cazzo che si infila tra le mie gambe... e sale anche la mia eccitazione mentre mi sussurri alle orecchie ... "ora sei la mia puttana" ...

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!