Diario di una mistress X LE DONNE

Oggi non vi racconterò una delle mie sezioni, ma dedicherò alcune righe per parlare alle donne donne che si stanno perdendo, donne che soffrono, che si sentono inferiori, donne che vengono continuamente sminuite dai propri uomini ma anche della società. Per anni abbiamo lottato per ottenere il nostro diritto di pari uguaglianza, per anni abbiamo lottato per poter ricoprire ruoli nella società classificati ruoli maschili e ancora oggi no si vedono autiste donne, non si vedono tantissimi politici donna giudici donne ecc ecc... ancora oggi, nel 2019 il ruolo della donna nella società è quello di tenere unita la famiglia, di procreare, di curarsi della casa e del proprio marito, compagno o fidanzato... Beh vi svello un segreto, siete libere! Siete nate nel sesso considerato il sesso fragile, si considerato, della società per incutirvi timore, se fin dalla nascita ad ogni caduta venite accudite dai genitori in modo diverso dai figli maschi è per farvi credere che siete più fragili dei maschietti, se crescete in una società dove le bambine giocano con le bambole mentre i maschietti con le spade è perché la donna dev'essere indirizzata ad essere la mamma, moglie, casalinga, mentre gli uomini sono indirizzati ad essere guerrieri forti, piloti, costruttori... Fin dalla nascita siamo costrette a vivere nelle veste di un sesso fragile, imposto dalla società ma siamo libere. Prendete coscienza di tutto ciò e vi accorgerete di essere in grado di conquistare il mondo, ciò non vuol dire perdere la propria femminilità, possiamo camminare sui tacchi a spillo mentre saliamo la scalinata bianca del Tribunale di Catania come Falcone o Borsellino, possiamo indossare le calze autoreggenti mentre varchiamo la porta d'ingresso del Parlamento Europeo a Bruxelles, possiamo leggere a collazione il quotidiano New York Times e ad aperitivo Vanity Fair. Perciò non fattevi condizionare da una società maschilista, guidate le moto, pilotate gli aerei, laureatevi in economia, in scienze politiche, non abbiate paura di spiccare, non abbiate paura di farvi valere, come donna ma soprattutto come essere umano. Conosco donne che si sottomettono ai loro mariti, altre che hanno rapporti con dei veri Narcisisti, donne che sono dipendenti da uomini economicamente, socialmente, sentimentalmente. Donne a cui la propria felicità dipende da un uomo che sia il padre, marito o amante... e sono cosi perché sono state cresciute cosi e ignoranti delle proprie capacità vivono una vita intera nell'ombra di un pilastro, ed è li che sbagliano, non c'è peggior cosa al mondo che non essere il proprio pilastro, la vostra felicità, salute, indipendenza, vita non deve mai dipendere da nessuno se non solo ed esclusivamente da voi stesse... Ci vuole del tempo e della forza di volontà ma quella forza l'avete dentro di voi e si chiama libertà. Siete libere di intendere e volere, siete libere di scegliere la vostra propria sessualità, siete anche libere di scegliere per una famiglia più tosto che per una carriera ma lo dovete decidere voi, niente vi dev'essere imposto. Alzatevi in piedi e prendete le redine della vostra vita, questo è l'unico dovere che avete verso voi stesse. Sul lato sentimentale invece, imparate ad apprezzarvi, ad amarvi, guardatevi allo specchio fiere di ciò che vedete davanti, non lasciatevi che persone tossiche prosciughino la vostra energia, non lasciate che Narcisisti si prendano gioco di voi a vostro piacimento, non restate ad aspettare il principe azzurro perché esso non esiste, esistono uomini con dei valori e uomini con delle pochezze, ma sta a voi decidere con quale tipo di uomo volete trascorrere la vostra vita e lo dico e ripeto mille e mille volte, non restate affianco ad una persona per bisogno o dipendenza, la storia dell'altra metà della mela non esiste, siete persone complete e non avete bisogno di una metà che vi completi, colui che vi starà affianco dovrà essere un valore aggiunto, mai incentrarvi su loro ma soltanto su voi stesse e tutto il resto viene da se... Ci sta che vi piaccia farvi sottomettere a letto, farvi frustare, strozzare, legare... ciò però non deve condizionare la propria vita al di fuori delle lenzuola, non dovete vergognarvi o sentirvi inferiori per essere delle sottomesse, se abbiate deciso voi nella vostra piena consapevolezza. Voi donne potete essere qualunque cose decidiate di essere, dovete soltanto liberavi delle catene che avete fin dalla nascita e poi scoprirete il quanto possa essere bello un mondo dove si è liberi di agire e pensare. Oggi ho voluto dedicarvi queste due righe perché circondata da donne inconsapevoli del proprio potenziale e uomini maschilisti e assolutisti, svegliatevi e amatevi.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!